Stampa medico scientifica per il primo Biosimilare Enoxaparina sviluppato e prodotto in Italia, da Italfarmaco

Il biosimilare Enoxaparina, il primo medicinale interamente prodotto e sviluppato in Italia da Italfarmaco, multinazionale italiana che si distingue per il suo impegno nella ricerca, orientata all'area cardiovascolare e alle malattie nell’area immunologica ed oncologica è stato presentato alla stampa scientifica. A Palazzo Giureconsulti a Milano, moderati da Susanna Messaggio, negli ultimi 15 anni impegnata nella comunicazione medica, i professori Munnuccio Mannucci, ordinario di medicina interna e Achille Caputi, Farmacologo Clinico dell’Università di Messina hanno spiegato la nuova opzione terapeutica.

Da oggi è disponibile per il medico di medicina generale e per lo specialista, il primo biosimilare Enoxaparina, made in Italy con l’obiettivo di consentire ad un maggior numero di pazienti di beneficiare delle terapie con medicinali biologici (a parità di risorse economiche), ferma restando la possibilità di disporre di un farmaco sicuro ed efficace esattamente come il farmaco sino ad ora utilizzato. Nel nostro Paese (rif. Secondo Position Paper AIFA sui biosimilari) la scelta prescrittiva di un farmaco biologico, originator o biosimilare, ricade esclusivamente sul medico e non è ammessa nessuna sostituzione automatica da parte del farmacista.



Sempre al medico è anche affidato il compito di contribuire ad un utilizzo appropriato delle risorse del sistema sanitario.
Il principio attivo del biosimilare e dell’originator sono di fatto la stessa sostanza biologica ed è ottenuto attraverso un processo che necessita di una rigorosa standardizzazione delle fasi produttive e di controlli chimico-fisici e biologici integrati. Il processo di valutazione della biosimilarità è condotto al massimo livello di conoscenze scientifiche e sulla base di tutte le evidenze disponibili.  



Italfarmaco multinazionale italiana, fondata nel 1938 a Milano che  impiega  più di 3000 persone ha un fatturato annuo complessivo superiore a 700 milioni di euro. I prodotti, sempre ad elevato contenuto terapeutico, sono principalmente orientati alle aree cardiovascolare e osteoporosi, immuno-oncologica, ginecologica, trombosi e ischemia critica e neurologica.



Il Gruppo dispone di moderni e sofisticati impianti industriali dove realizza la produzione delle sue specialità medicinali secondo i più elevati standard qualitativi. Il primo impianto è  a Milano, per la produzione d'iniettabili e orali solidi ed una seconda unità produttiva è situata a Madrid per la produzione d’orali liquidi.
Per la produzione di chimica-farmaceutica gli impianti sono ubicati a Frosinone (Italia), Camaçari (Brasile) e Malta.

Il Gruppo Italfarmaco si distingue particolarmente per il suo impegno nella ricerca, principalmente orientata all'area cardiovascolare e alle malattie nell’area immunologica ed oncologica

Nessun commento: