Public Relations: evoluzione e prospettive per il futuro.



La ricerca “Public Relations: evoluzione e prosepttive per il futuro” di Pepe Research con il patrocinio di Assorel ha evidenziato le tendenze della comunicazione: l’ufficio stampa è ancora la priorità e il settore digital è in crescita esponenziale.


Il report completo è disponibile a questo indirizzo 

L’indagine è stata condotta fra il 5 e il 20 Luglio scorsi e il campione di 93 casi (su 460 contatti) è stato auto selezionato su database di operatori del settore.
I risultati emersi rappresentano diversi spunti di riflessione a seconda delle prospettive da cui vengono osservati.

La priorità indiscussa per chi lavora nel settore è quella di generare contenuti rilevanti (importantissima per il 62% degli intervistati), accompagnata da una buona dose di creatività.
In questo scenario, le Digital Relation rappresentano una funzione oggi sicuramente importante ma non sostituiscono il ruolo del classico ufficio stampa che rimane prioritario e irrinunciabile per l’84% degli intervistati.

Un flusso informativo crossmediale, secondo noi, è l’asset migliore per poter fornire ai clienti una comunicazione efficace: coniugare quindi stampa, tv, web e social media diventa fondamentale.

Il bisogno principale emerso dalla ricerca, secondo gli esperti di Public Relations è quello della misurazione dei risultati. Gli strumenti atti a questa misurazione che testimonia l’efficacia delle inizative intraprese trova molto d’accordo il 73% degli intervistati.

A differenza della posizione di Vogue USA riguardo ai blogger dall’indagine di Pepe Research si registra come per il 61% degli intervistati il peso sarà crescente e rilevante nei prossimi cinque anni.

In merito ai Social Media, invece, emerge un quadro di social ‘specializzati’.
Per la comunicazione business è percepito come più importante Linkedin, mentre Facebook detiene il primato nella comunicazione verso i consumatori finali.

Due i cardini importanti che osserviamo dalla lettura dei risultati dell’indagine: le pubbliche relazioni e la comunicazione funzionano meglio quando riescono a creare il circolo virtuoso della collaborazione fra la tradizione e l’innovazione ovvero fra l’expertise dell’ufficio stampa e l’accogliere le sfide dei nuovi strumenti affinché le due anime convivano e cooperino per il raggiungimento dei risultati migliori per i propri clienti confezionando per ciascuno strategie e contenuti unici e personalizzati.
Un futuro, per le Relazioni Pubbliche, che non può prescindere – quindi -  dall’essere crossmediale.



Nessun commento: