Clienti: LO CHEF STELLATO IGOR MACCHIA PORTA L’ITALIA AL SIX SENSES ZIGHY BAY


Il Celebrity Chef Igor Macchia è stato protagonista al Six Senses Zighy Bay, in Oman, di due speciali “Gourmet Evenings” riservate esclusivamente agli ospiti del resort nel mese di Gennaio 2014. Chef e co-proprietario del ristorante La Credenza a San Maurizio Canavese (TO), si è distinto per l’impronta moderna della sua cucina italiana, ed è stato premiato con una stella Michelin nel 2006. 

Igor ha presentato le sue cene ‘firmate’ di cinque portate presso il Sense on the Edge, ristorante del resort, coadiuvato dallo Chef stabile del resort  James Knight Pacheco e dal Maitre d'Halil Asar che ha curato l’abbinamento dei vini.

Infaticabile sperimentatore in cucina e grande appassionato di viaggi, Igor Macchia coniuga da oltre un decennio il suo lavoro di Chef con un’intensa attività di promozione della cucina italiana contemporanea all’estero. Il viaggio si traduce per lui in una splendida occasione per immergersi completamente nella novità degli ingredienti, dei sapori e dei profumi. “Quando creo una nuova ricetta cerco di visualizzare uno scaffale pieno di ingredienti da cui poi seleziono le materie prime che impiego. Dopo ogni viaggio lo scaffale dei miei ingredienti diventa più ricco”, così lo chef descrive la sua attività di ricerca.

I suoi soggiorni professionali in Oriente lo hanno condotto nel 2011 al primo incontro con il marchio Six Senses. “Un paio di anni fa ho avuto l’occasione di visitare il Six Senses di Yao Noi per una collaborazione con lo chef del resort e tra noi si è creata fin da subito un’ottima sintonia professionale” – afferma – “Ero stato piacevolmente colpito dall’ospitalità del resort, che coniuga un’elevata qualità degli standard con l’incredibile bellezza dei luoghi, ma soprattutto con uno stile di accoglienza del tutto personale, che lo rende molto diverso dalle altre strutture che ho visitato. La proposta di un benessere a 360° è una sorta di filo conduttore che collega ogni aspetto: dagli arredi eco-friendly agli ingredienti selezionati per la cucina. Quando mi è stato proposto di collaborare nuovamente con Six Senses ho accettato con grande entusiasmo”

Nessun commento: