PR Boutiques International, the annual meeting today in Boston



By: Darby Formichella

            Begining today in Boston Massachusetts, the PR BoutiquesInternational will be holding there annual meeting. This conference regularly shares insights, practices and ideas, and features guest speakers to learn from.
 The four-day conference will start dealing with  the  PRBI Accelerator that will select the winning  startup to receive $50,000 USD in In-kind products and services. It also includes hands-on mentoring from the program’s leaders and access to the PRBI’s international network of independent marketing and communications consultants.

The meeting allows for the participants in this network to be able to communicate with one another and solve problems that  agencies may face globally. 

            While Encanto will not be able to attend this annual meeting this year, we are honored to be part of this network and encourage startup companies to benefit from this new advancement the best they can.
Last year, PR Boutiques International held their annual meeting in Berlin, Germany. This annual meeting was aimed at learning about innovation and collaboration between the agencies involved to help the network grow in a positive directions.

Avis, l'aiuto della stampa per invitare a donare prima di partire




Ancora un'altra conferenza stampa per il team di Encanto Public Relations.In occasione della 14esima Giornata Mondiale del donatore di sangue, mercoledì 13 giugno, Avis Comunale di Milano e Avis Regionale Lombardia hanno presentato la nuova campagna estiva “Dona prima di partire”. L’evento ha visto la partecipazione dell’Assessore al Welfare Giulio Gallera che, con una personale donazione del sangue, ha ufficialmente inaugurato la nuova sede Avis Regionale Lombardia. “Giornate come queste”, ha commentato l’assessore, “servono a ringraziare tutti i donatori per il gesto di solidarietà e altruismo… sono loro la nostra vera risorsa”. L’importanza della donazione e l’invito a tutti i lombardi a donare sangue per permettere al servizio sanitario di intervenire con tranquillità è stato poi sottolineato dal Presidente Onorario e DG di Avis Milano Sergio Casartelli e dal Presidente di Avis Regionale Lombardia Oscar Bianchi. Quest’ultimo ha poi illustrato i dati di Regione Lombardia che, con i suoi 245 mila donatori e 10789 unità, fornisce un ¼ del sangue di tutta Italia. Appare più critica invece la situazione di Milano città che già nel 2017 aveva avuto un decremento di circa 1000 unità di sangue e, nei primi soli 4 mesi del 2018 segnala un decremento di 1000 unità. In generale, fattori come la denatalità, i cambiamenti climatici (aumento di allergie e virus) e la difficoltà ad allargare il bacino dei donatori più giovani rimangono problematiche che l’Associazione, in sinergia con le forze politiche del territorio, deve inevitabilmente affrontare. Dedicato al target di donatori più giovani anche il murales “svelato” durante la mattinata: “Vita” è la bellissima opera realizzata da Lorenzo Forti, studente del Liceo Artistico Enrico De Nicola di Sesto San Giovanni. Testimonial d’eccezione della giornata il Consolato Greco: la Grecia infatti è stata eletta dall’Oms paese coordinatore delle attività dei donatori per il 2018.

A Milano full immersion sulla Corea da oggi 28 maggio al 1° giugno


 Dagli studiosi di politica internazionale agli chef, dai musici ai ballerini, dagli atleti del Taekwondo alla make up artist, sono queste le personalità che per 5 giorni accompagneranno milanesi e non solo alla scoperta di uno dei più affascinanti Paesi dell’Estremo Oriente: la Repubblica di Corea.

 


Da oggi 28 maggio al 1° giugno si svolge, infatti, la Korea Week, organizzata dall’Ambasciata Coreana, dal Consolato Generale della Repubblica di Corea a Milano, in collaborazione con il Comune di Milano; una settimana di approfondimenti, workshop, degustazioni, musica e cinema.

La kermesse è diretta dall’Istituto Culturale Coreano che ha organizzato un fitto calendario di eventi, tutti gratuiti: la settimana si apre con un convegno politico sulle relazioni tra le due Coree, dove sarà presente l’Ambasciatore della Repubblica di Corea, e continuerà con una vera e propria festa al Teatro Burri al Parco Sempione, dove scenderanno in campo numerose maestranze dell’artigianato, artisti e atleti coreani. Al Teatro No’hma sarà, invece, organizzata una nuovissima forma di performance coreana, mentre al Consolato Generale della Repubblica di Corea, sarà celebrata con una mostra la calligrafia coreana. Chiude la settimana il cinema coreano allo Spazio Oberdan, accompagnato dal Mini Food Truck di street food coreano.  

 

Ecco tutti i dettagli degli eventi.



Oggi lunedì 28 maggio, ore 17.30

PALAZZO CLERICI
Via Clerici, 5

K – UNION
Forum politico sulle due Coree

Jong Hyun Choi, ambasciatore della Repubblica di Corea in Italia, terrà insieme all'Istituto per gli Studi di Politica Internazionale ISPI di Milano, un forum internazionale sulle relazioni tra le due Coree e sulla situazione attuale di quest'ultime.
Si discuterà delle circostanze coreane, come il vertice del 27 aprile tra le due Coree, il vertice del 22 maggio tra gli Stati Uniti e la Corea del Sud e il vertice del 12 giugno tra la Corea del Nord e gli Stati Uniti, e sulle prospettive future.
Parteciperanno, inoltre, esperti sul campo come Myung Hyun Ko, ricercatore sulla Corea del Nord, e altri numerosi ricercatori italiani sulle relazioni tra le due Coree.


Martedì 29 e mercoledì 30 maggio, dalle 15.00 alle 19.00

TEATRO BURRI
Parco Sempione

Padiglioni aperti al pubblico con attività gratuite per conoscere in prima persona la cultura coreana
K-BEAUTY per conoscere il make up Coreano
La make up artist anglo-coreana Maria Gomez insegnerà a tutte le ragazze (e non) i trucchi per realizzare un make up coreano di tendenza, di straordinaria lucentezza dove punto focale sono le labbra con famoso effetto pillow lips. La make up artist fornirà inoltre spiegazioni sullo skin care delle donne coreane
K-PAPER, giornate dedicate alla carta coreana Hanji con laboratori per creare ventagli tradizionali
K-FOOD, il cibo e la cultura culinaria della Corea attraverso mostre e degustazioni
L’arte gastronomica coreana si concentra sulle salse fermentate che partono dai fagioli di soia, come ad esempio ganjang (salsa di soia), dwenjang (pasta di fagioli di soia fermentati),gochujang (pasta di peperoncino) e via dicendo. Insieme al Kimchi, un piatto già molto conosciuto, esse rappresentano la cultura culinaria coreana.
Presente sarà l’esposizione e la presentazione dei cibi fermentati e dei vari alimenti provenienti dalla Corea. 
Dalle 15.00 alle 17.00: assaggi dei prodotti agricoli come Yakgwa (il dolce coreano tradizionale) e lo snack di riso che si mangia spesso in Corea.
Martedì 29 maggio dalle 17.00 alle 19.00 e mercoledì 30 maggio dalle 18.00 alle 20.00: degustazione cibi tra i quali Kimchi, bulgogi, japchae , ssamjang al bap, insalate coreane e bevande.

Il kimchi è l'alimento fermentato più conosciuto della Corea e si contraddistingue per il suo sapore particolare. In un solo Kimchi possono esserci più di 10 erbe e verdure differenti che si armonizzano in modo impareggiabile. I fermenti lattici del Kimchi, dal sapore fresco e delizioso, rafforzano il sistema immunitario del nostro organismo.

Bulgogi (manzo marinato alla griglia)
Il bulgogi è un caratteristico piatto di carne coreano fatto con strisce sottili di manzo marinato in salsa di soia e poi grigliato. Nonostante il termine Bulgogi letteralmente significhi “Carne cotta al fuoco”, questa pietanza viene spesso anche saltata in padella.

Japchae
Questo piatto si ottiene con spaghetti di patate dolci e verdure, funghi e carne in salsa di soia.
La caratteristica principale è che tutti gli ingredienti vengono cotti a parte prima di essere messi insieme.
Grazie al suo aspetto molto vivace e colorato viene presentato spesso durante i pranzi o le cene familiari in occasione di festività. Il termine 'Jap' significa mischiare, mettere insieme; mentre 'chae' significa verdure.

Ssamjang al bap
Il Ssamjang al bap è un piatto che prende il nome dalla sua forma. Al significa “la forma palline”, mentre Bap e’ il riso.Esso e’  infatti un palline fatto di riso, verdura e ssamjang (una pasta con peperoncino e fagioli di soia fermentati).

Insalata di Yuja
La Yuja è un tipo di agrume ricco di qualità nutrizionali, si utilizza in cucina con la sua polpa. In Corea spesso d’inverno si beve il the di Yuja. La polpa di questo frutto è usata anche come condimento per l’insalata.

K- FASHION possibilità di provare magnifici abiti della tradizione coreana, chiamati “Hanbok”


K-CALLIGRAPHY stand di scrittura in calligrafia coreana del proprio nome su carta Hanji


Martedì 29 maggio, dalle ore 18.30

Parco Sempione

 


K-TAEKWONDO

La tradizionale arte marziale coreana. La prima parte della performance (dalle 18.30 alle 19.00), organizzata in collaborazione con la Federazione Italiana Taekwondo (FITA), coinvolge le principali Associazioni Sportive della Regione Lombardia, che si esibiranno sul palco del Teatro Burri, subito prima della performance del WT Demo Team. A partire dalle ore 19, invece, gli atleti del World Taekwondo si esibiranno in uno spettacolo intitolato ‘La Mattina dell’Oriente’. In questa esibizione la squadra del World Taekwondo darà dimostrazione della bellezza di questa disciplina con la partecipazione di atleti delle Associazioni Sportive della Regione Lombardia, mostrando un’altra volta che la forza dello sport può unire paesi diversi, come già successo ai Giochi Invernali di Pyeongchang con le due Coree.

 

Mercoledì 30 maggio, dalle ore 20.00

TEATRO BURRI
Parco Sempione

 

K-DANCE&FASHION

Danze tradizionali e moda si uniranno a partire dalle 20 per 30 minuti circa con i musicisti della compagnia ‘Doodulsori’ con la percussione di strumenti tradizionali coreani. Alle 20.30 andranno in scena le ballerine della compagnia ‘Do dance’, che mostreranno la dinamicità della danza tradizionale coreana.

Tutti gli spettacoli sono gratuiti.

Doodulsori

Gylnori

Gylnori, chiamato anche Gylgut o Geoligut, ha il ruolo di scaldare l’atmosfera prima dell’esecuzione vera e propria attraverso gli esecutori che, muovendosi, iniziano a suonare gli strumenti a percussione.

Pangut

Il Pangut è una tipologia di esecuzione con danza che fa parte dei Pungmulnori (genere di musica basata sugli strumenti a percussioni) ed è caratterizzato da movimenti spettacolari e acrobazie. È un’esecuzione in cui il pubblico e gli esecutori possono condividere l’euforia dello spettacolo.

Samulnori

È un’esecuzione in cui vengono suonati gli strumenti principali del Pungmulnori (come il Kkwaenggwari, il Jing, il Janggu e il Buk), ma, a differenza del Pungmulnori, non ci sono danze e ci si concentra solo sul ritmo degli strumenti.

 

Do Dance

Hwagwanmu

È una danza eseguita con una corona di fiori in cui si lascia ondeggiare in aria l’Hansam (pezzo di stoffa di vari colori usato durante la danza) e vengono usati come musica d’accompagnamento il Seyongsan e il Dodeuri che fanno parte del Yongsanhwesang.

Hanbyeokcheongyeon

Hanbyeokru è un luogo in cui, fin dall’antichità, si svolgevano ricerche sulla lingua coreana e, nello stesso tempo, venivano composte raffinate poesie. È quindi un’esecuzione in cui viene espressa la fermezza d’animo degli antichi studiosi.

Buchaechum

È una danza eseguita tenendo per ogni mano un ventaglio, su cui sono disegnati dei fiori, e indossando l’abito tradizionale Dangui. Nelle coreografie si viene a formare la forma di un grande fiore e questo tipo di esecuzione venne elogiato molto durante le Olimpiadi in Messico del 1968 e, ancora oggi, è considerato come una delle opere più famose.

Shinnori

È un’esecuzione fatta con il Kyonggo (una piccola percussione tradizionale coreana) e attraverso il Madangnori (Buponori) si prega per avere un buon anno, fortuna e ricchezza. Vengono inoltre rappresentati i colori caratteristici della Corea.

Sfilata di Hanbok

È una rappresentazione degli abiti tradizionali coreani tra cui i Dangui (usati nell’era Chosun dalle donne), i Soryebok (abiti usati durante piccole cerimonie) e i più moderni Hanbok. Infine ci sarà una presentazione di come potrebbero evolversi nel futuro questi Hanbok.

 

Mercoledì 30 e giovedì 31 maggio, ore 21.00

TEATRO NO’HMA

Via Orcagna, 2

 

K-MODERN PERFORMANCE

Ingresso gratuito, con prenotazione al sito www.nohma.org, telefonando allo 02 4548 5085/ 02 2668 8369 o tramite e-mail a: nohma@nohma.it

Spettacolo The “Drawing Show”, il primo tentativo di portare l'arte sul palcoscenico, lanciando un nuovo mondo di performance artistiche. Il pubblico sarà “inghiottito” in straordinarie sessioni di disegno dal vivo.

 

Dal 1° - 11 giugno, dal lunedì al venerdì, dalle 9 alle 12 e dalle 14 alle 18

Inaugurazione 31 maggio, ore 18.00

CONSOLATO GENERALE DELLA REPUBBLICA DI COREA

4° piano, Piazza Cavour, 3

 

K-CALLIGRAPHY

Mostra di calligrafia coreana dal titolo “Arte calligrafica, Danza del pennello ed Eco dell'inchiostro che risuona”

Il visitatore avrà l’opportunità di conoscere l’antica arte della calligrafia sviluppatasi in Asia Orientale. Il 2018 segna inoltre il 600° anno dall’invenzione dell’alfabeto coreano “Hangeul, ad opera del Re Sejong. Per commemorare tale evento, verranno presentate alla mostra delle opere di arte calligrafica in Hangeul del maestro Kim Byeong-gi e di altri artisti di calligrafia italiani.

Venerdì 1° giugno, ore 19.00

SPAZIO OBERDAN

Piazza Oberdan

 

K-MOVIE, proiezione del film coreano "A Taxi Driver" (2017), sottotitolato in italiano.

L’ingresso è gratuito fino a esaurimento posti.

Proiezione del film coreano con sottotitoli in italiano “A Taxi Driver”, un action drama diretto dal regista Jang Hun, con la partecipazione di Song Kang-Ho nel ruolo principale. Il film è incentrato sulla storia di un autista di taxi di Seoul che casualmente viene coinvolto negli eventi del Movimento di Democratizzazione di Gwangju del 1980.


Al Cibus con la bruschetta: La ricetta più salutare e più redditizia per l'economia italiana



La ricetta della salute migliore per gli italiani e redditizia per la nostra economia? Pane, olio e pomodoro. In occasione dell’evento-degustazione organizzato oggi a Cibus, il Salone dell’alimentazione in corso a Parma, lo hanno ribadito insieme ANICAV, l’Associazione nazionale delle Conserve vegetali, e ASSITOL, l’associazione italiana dell’industria olearia. Le due organizzazioni rappresentano 200 aziende nei settori del pomodoro da industria e dell’olio d’oliva e, in occasione dell’Anno del cibo italiano, hanno deciso di rilanciare la merenda tricolore, mettendone in lune la versatilità di benefici e sapori.

“Il pomodoro è da sempre un protagonista della cucina italiana. Accompagnato con l’olio esalta il sapore dei piatti, anche più semplici come la bruschetta, valorizzandone le proprietà salutistiche”, ha dichiarato Antonio Ferraioli, Presidente di Anicav.

La ricerca ha dimostrato da tempo che i tre alimenti rafforzano l’uno le proprietà benefiche dell’altro, trasformando questa semplice pietanza tradizionale in un vero e proprio “superfood”, totalmente a base vegetale, adatto a tutti i gusti e a tutte le età. Come ha osservato Palmino Poli, presidente di AIBI-ASSITOL, che rappresenta i semilavorati della panificazione, il trinomio, pane, olio pomodoro “ha unito l’Italia più della politica. La fortuna di questo mix è stata esplosiva, tanto che le varianti locali sono tante, tantissime, e prendono nomi diversi a seconda della regione o persino della città”. In Italia si contano circa 200 tipi di pane, con 1500 varianti: le possibilità di combinazione sono praticamente infinite.




Questo classico multi-generazionale continua a riscuotere un consenso unanime.  “Cambiano i nomi a seconda della regione – ha sottolineato Poli – ma quello che non cambia è la straordinarietà di questi sapori, che ci consentono, ogni volta, di riscoprire i tre alimenti cardine della nostra cucina. Senza di loro, la Dieta mediterranea non esisterebbe”.

Secondo numerosi istituti di ricerca, il matrimonio del pane con l’olio è particolarmente indicato perché ne riduce l’indice glicemico e, in una dieta varia ed equilibrata, può rappresentare un’ottima merenda per i bambini ed un vero e proprio piatto unico per gli adulti. Ma se a questi due si aggiunge il pomodoro, si crea una combinazione eccellente dal punto di vista nutrizionale. Lo ha spiegato durante l’incontro Anna Cane, presidente del Gruppo olio d’oliva di ASSITOL ed esperta di chimica e analisi sensoriale: “E’ grazie all’olio extravergine che i micro-nutrienti del pomodoro sono assorbiti dal nostro organismo. In particolare, il licopene, sostanza antiossidante le cui virtù anti-tumorali sono oggetto di molti studi, è liposolubile, quindi è assimilato soltanto se addizionato ad un grasso come l’extravergine”.


La ricetta della salute si rivela ottima anche per il nostro Pil. L’industria del pomodoro si conferma, anche nel 2017, uno dei punti di forza dell’agroalimentare italiano. Il fatturato complessivo del 2017 

Istituto Ixè per Citterio, osservatorio sulle etichette e gli italiani







L’OsservatorioIxè per Citterio ha analizzato il rapporto tra Italiani ed etichettatura, individuando alcune tendenze: oltre il 95% dei responsabili d’acquisto legge l’etichetta (il 43% di tutti gli alimenti, il 52% di alcuni alimenti), anche se per molti di loro (45%) sono parzialmente comprensibili.
Oltre alla data di scadenza (il 75% degli intervistati), le informazioni cui si presta più attenzione sono: l’elenco degli ingredienti (61%), l’origine delle materie prime (53%), i contenuti di conservanti e coloranti (52%), le condizioni di conservazione (49%); il 36% è attento al valore energetico, alla quantità di acidi grassi saturi e sodio (34%).
“Uno dei focus del nostro istituto è il settore agro-alimentare e il food, dalla produzione al consumatore – commenta Margherita Sartorio, ‎co-founder and CEO - ‎istituto Ixè – in questi ultimi anni abbiamo rilevato una preponderante attenzione al cibo, alla salubrità e al benessere, congiunta ad una ricerca costante di rassicurazione su ciò che si porta a tavola. Si sviluppa quindi una crescente competenza del consumatore che cerca e chiede informazioni su ciò che acquista; in questo l’etichetta è un veicolo cruciale di informazione: deve essere completa, corretta, trasparente, così da segnalare il rapporto di rispetto nei confronti del consumatore e costruire fiducia”.
Citterio, consapevole della crescete attenzione dei consumatori a ciò che viene scritto sui pack, per la linea Armonie di Natura, una nuova linea di prodotti 100% naturali (Prosciutto Crudo, Petto di Pollo e Petto di tacchino al forno), ha scelto di evidenziare sulla confezione i plus caratterizzanti di questi prodotti ovvero l’assenza di conservanti, lista corta e pulita di ingredienti e i più importanti dati nutrizionali.
“I dati dell’Osservatorio Ixé – commenta l’Azienda – confermano la linea di quanto stiamo facendo sulle nostre etichette. In Armonie di Natura le informazioni “chiave” di prodotto sono poste in maniera chiara ed evidente sul pack: 0% conservanti, solo pochi ingredienti naturali, selezionati, e con un basso contenuto di grassi. 
Inoltre, gli affettati “Armonie di Natura” Citterio rispettano anche l’ambiente, in quanto sono confezionati in vaschette, prodotte con il 60% di plastica in meno, con fondo riciclabile nel contenitore della carta.

 “In questi anni si sta assistendo a una vera rivoluzione del cibo e dei consumi – afferma l’Azienda – Le scelte dei consumatori sono guidate non solo dalla bontà di un prodotto, ma anche da nuovi fattori come la naturalità, il rispetto dell’ambiente e anche la chiarezza e la correttezza delle informazioni – continua – in tale senso, “Armonie di Natura” è il risultato di una ricerca costante di materie prime di qualità, investimenti in processi produttivi all’avanguardia e una comunicazione chiara ed efficace”.


Un vulcano chiamato Maria Romanelli e la storia della sua Team Entertainment



Maria Romanelli è una persona da conoscere, perché poco che fa nei primi 10 minuti dell’incontro è regalarti un’idea di business, un nuovo partner, un’innovazione internazionale.
Team Entertainment è la sua azienda  e quando le si chiede di cosa si occupa si capisce che l’intraprendenza della titolare ha pervaso anche il modello di business della società.
Team Entertainment  vuole oggi definirsi un’azienda di Brand Management ove il patrimonio intellettuale viene valorizzato attraverso operazioni strategiche. La società, infatti opera nel panorama delle co-produzioni, distribuzione, marketing di programmi televisivi e di licensing e merchandising a livello nazionale ed internazionale. Il mondo dell’animazione inoltre è sempre stato una delle sue eccellenze…! E recentemente è diventata anche Concessionaria di Pubblicità aprendo una divisione e gestisce testate specializzate che richiedono un approccio “tailor made”. Nella gestione del Brand Management ed il suo patrimonio intellettuale ha infine concertato e creato insieme ad un gruppo di professionisti Convegni su tale materia, che si tengono in Asseprim/Confcommercio che si sono rivelati un gran successo e oggi avvengono con una cadenza semestrale.
Oggi dopo 10 anni posso dire che è certamente stato un progetto ambizioso, soprattutto all’inizio di una crisi economica che si è poi rivelata decennale– spiega Maria Romanelli  - che però decisi di intraprendere  con certezza e grande impegno, frutto di oltre due decenni di lavoro in questo settore ai massimi livelli in Italia e all’estero".
L’obiettivo di Team Entertainment è infatti di offrire un vero “lavoro di team”, soprattutto per fornire risposte operative ai partners, per favorire operazioni di sinergia e di co-marketing tra i licenziatari ed infine per ottimizzare le proposte ai consumatori. Le nostre attività si rivolgono  al mondo dei bambini, dei teenager e dei giovani adulti e adulti, promuovendo progetti “ad hoc” con estensioni anche in prodotti televisivi, multimediali e su internet”.
Una case history?
"Non è facile scegliere una case history, ce ne sono molte di vario genere e tipologie. Ma in questa occasione vorrei soffermarmi sul progetto di Spike Team - ci spiega Maria Romanelli - ove oltre ad organizzare la versione inglese della serie animata, abbiamo organizzato il licensing, gli eventi nelle catene del Gigante e quelli nelle librerie Rizzoli. Il progetto nasce dalla mente di Andrea Lucky Lucchetta…sì, sì il campione del mondo di pallavolo e capitano della Nazionale Italiana…quando la pallavolo italiana era tra le prime nel mondo! Un progetto in animazione per le nuove generazioni ove oltre allo sport, si parla di amicizia, di gioco in squadra con tutti gli inconvenienti del caso. Ragazzi e ragazze che vivono sulla loro pelle le emozioni dello sport, ma anche quello di stare insieme, di scoprirsi, di faticare e sudare per raggiungere insieme un traguardo: vincere le olimpiadi. E’ in consegna alla RAI in questi giorni la terza serie di nuovi 26 episodi che lanceremo in Aprile poco prima dei campionati del mondo di pallavolo che quest’anno si terranno in Italia. Nel tempo abbiamo sviluppato – con la prima e seconda serie – una gran quantità di prodotti in Italia ed all’estero, dai libri, all’abbigliamento, alle uova di pasqua, agli orologi, alla scuola, etc. Abbiamo sviluppato un format per i centri commerciali e viaggiato in tutta Italia mettendo insieme le squadre giovanili, il campione del mondo e la serie TV in animazione. Ed infine abbiamo venduto le serie TV in circa 25 paesi del mondo e sviluppato prodotti dal Brasile, alla Turchia, alla Polonia…"

International Boutique Pr: scade il 15 marzo la possibilità per le start up, anche Italiane, di accedere ai 50mila dollari in servizi di comunicazione e marketing in tutto il mondo



PR Boutiques International™ (PRBI), il network internazionale di agenzie di relazione pubbliche “boutique” indipendenti, rappresentata in Italia dai noi di  Encanto Public Relations, ha lanciato un programma di accelerazione aperto alle start up che prevede per le aziende selezionate di ricevere 50mila dollari in servizi di comunicazione e marketing, usufruendo della consulenza strategica degli amministratori delegati di 40 agenzie in tutto il mondo.
"Il nuovo programma PRBI Accelerator offre alle start up più promettenti -  la deadline per l’iscrizione al programma è il 15 marzo -  i servizi di comunicazione e marketing di cui hanno bisogno per adattarsi meglio al mercato e svilupparsi il più velocemente possibile -  afferma Cristina Cobildi, co - fondatrice di Encanto Public Relations - Questo include ad esempio pianificazione strategica, comunicazione on line e off line, advertising, attività con gli influencer e naturalmente l’analisi dei risultati".
Il programma sarà guidato dal presidente del PRBI Lee Weinstein (Weinstein PR - Portland, Oregon) e diretto da Pawel Osowski (Warsaw Consultants - Varsavia, Polonia). Il supporto esecutivo per il programma sarà fornito da diversi amministratori delegati, membri del PRBI, tra cui Judith Huss (Huss-PR-Consult - Monaco, Germania), Kai vom Hoff (vomHoff Kommunikation - Düsseldorf, Germania), Lucy Siegel (Lucy Siegel LLC - Provincetown , Massachusetts), Julia Labaton (RED PR - New York, New York), Amanda Foley (Kiterocket - Seattle, Washington) e Paul Furiga (Wordwrite Communications, Pittsburgh, Pennsylvania).